Gradara is considered one of the most beautiful village in Italy. Located in the Marche Region, not far from the sea. The small village has grown around a Medieval castle where according to legend, it found the death Paolo Malatesta and Francesca da Rimini.

The Divine Comedy is a literary masterpiece wrote by the genie of Dante Alighieri in the first half of the 14th century. The Comedy symbolises humankind’s journey for redemption through the three afterlife kingdoms: Hell, Purgatory and Paradise. Dante Alighieri put Francesca and Paolo Malatesta in the hell where they are punished together for their adultery: Francesca was married to Paolo’s brother, Gianciotto.

Dante took pity of two condemns and he wrote:

“Love which quickly takes a gentle heart, took him for my fair shape.

Love which does not allow not to love back, took me for him.

Love lead us to one single death” (Canto V, Inferno)

Divina Commedia-Inferno

Today the village has a lot to offer to the visitors indeed is among the main tourist destinations in Italy. 

Gradara has won numerous awards such as: Orange Flag a friendly-tourism and environment brando for the Italian Touring Club; the “Middle Ages Capital” with the prestigious “Medieval Italian” award.

In Italiano  (Livello B1/B2)

“…la bocca mi baciò tutto tremante” queste le parole che usa Dante Alighieri per descrivere l’amore tra Paolo e Francesca uccisi da Giovanni Malatesta, marito di Francesca e fratello di Paolo, quando li sorprese in un complice bacio.

Paolo Malatesta e Francesca da Polenta sono due personaggi entrati a far parte dell’immaginario popolare. A loro Dante dedica gran parte del V Canto dell’Inferno della Divina Commedia . Nella famosa opera letteraria, i due giovani – di Rimini lei e di Verucchio lui – rappresentano le principali anime condannate alla pena, nel cerchio dei lussuriosi (con loro ci sono
altri personaggi morti in modo violento a causa dell’amore) .

Paolo e Francesca

In vita furono cognati (Francesca era infatti sposata con Gianciotto, fratello di Paolo) e questo amore li condusse alla morte per mano del marito di Francesca. E’ proprio il personaggio femminile che spiega al poeta come tutto accadde: mentre lei e Paolo leggevano il libro che raccontava l’amore tra Lancillotto e Ginevra i due trovarono calore nel bacio tremante che si scambiarono e che per l’eternità caratterizzerà la loro passione.


“Noi leggiavamo un giorno per diletto / di Lanciallotto come amor lo strinse: / soli eravamo e sanza alcun sospetto. // Per più fiate li occhi ci sospinse / quella lettura, e scolorocci il viso; / ma solo un punto fu quel che ci vinse. // Quando leggemmo il disiato riso / esser baciato da cotanto amante, / questi, che mai da me non fia diviso, // la bocca mi baciò tutto tremante./ Galeotto fu il libro e chi lo scrisse”

(Canto V versi: 121-137)

La coppia di amanti più famosa d’Italia ha avuto come sfondo un luogo degno della loro storia. Il Castello di Gradara circondato da un Borgo, anch’esso protetto da cinta muraria, è sorto tra il XII e XIV secolo e si trova nelle Marche in provincia di Pesaro. Arrivato ai giorni nostri in ottime condizioni è perfetto per immaginarsi come era l’ambiente medievale. All’interno si possono ammirare affreschi importanti fra cui uno dei più bei lavori di Andrea della Robbia, una Madonna con bambino e santi. Nel caratteristico Borgo oltre ai suggestivi vicoli e le belle scalinate ci sono anche due chiese quattrocentesche di San Clemente e di San Giovanni.

Il Borgo è considerato uno dei più belli d’Italia e nel 2018 è stato nominato “Borgo dei borghi” per questo si è sviluppata una discreta attività turistica. D’altronde non solo i Malatesta ma anche i Borgia, i Gonzaga e i Farnese sono stati Signori del posto. Oggi grazie a visite multimediali è possibile assistere a improbabili assalti al castello ricostruiti con scenografie a base di fuochi d’artificio e musiche medievali.

Un luogo incantato insomma che merita una visita, così come la zona che lo circonda. Vicino alla costa romagnola e non distante da Pesaro e Urbino la sua posizione geografica lo ha trasformato in una meta amata da viaggiatori e turisti di tutto il mondo.

  • Descrivi la posizione geografica di Gradara.
  • Quando è stata costruita la Rocca?
  • A cosa serviva la piccola finestra che descrive la guida?
  • Perché Francesca dopo il matrimonio con Gianciotto cadde in depressione?
  • Come era Gradara nel 1484?
Advertisements