Nothing is better than a great book. You can learn a lot from reading books in your target language. In this case if you decide to learn italian reading Italian literature you will see your everyday speaking improve very quickly. You can benefit from a book’s story and, at the same time, from its language.

Indeed a language is not only grammar and vocabulary; a language is a completely different point of view on the world. This means that when you’re reading a book in another language, the text is not only content but also shape. The words and expressions that were chosen by the author can be a great source of instruction both in language learning, and in giving you a new view of the world.

Gli incipit della letteratura italiana

Da “La storia” di Elsa Morante (1912 – 1985)

Termina le parole facendo attenzione al genere e ai numeri.

Un giorno di gennaio dell’anno 1941, un soldato tedesco di passaggio, godendo di un pomeriggio di libert__, si trovava, solo, a girovagare nel quartier__ di San Lorenzo, a Roma. Erano circa le due del dopopranz__, e a quell’ora, come d’uso, poc__ gent__ circolava per le strad__. Nessun__ dei passant__, poi, guardava il soldato, perché i Tedeschi, pure se camerat__ degli Italiani nell__ corrent__ guerr__ mondial__, non erano popolar___ in cert___ periferi___ proletari__. Né il soldato si distingueva dagli altri dell__ su__ seri__: alt__, biondin__, col solit__ portament__ di fanatism___ disciplinar___, e, specie nell__ posizion__ del berretto, un__ conform__ dichiarazion__ provocatori___.

Da “Ragazzi di vita” di Pier Paolo Pasolini (1922 – 1975)

Inserisci i sostantivi dati tra parentesi al posto giusto.

(calzoni – camicetta – chiesa- compagnia – comunione – comunione – cresima – giornata – lungoteveri – soldato – stazione – via).

Era una caldissima 1._______ di luglio. Il Riccetto che doveva farsi la prima 2._______ e la 3._______, s’era alzato già alle cinque; ma mentre scendeva giù per 4._______ Donna Olimpia coi 5.__________ lunghi grigi e la 6.________ bianca, piuttosto che un comunicando o un 7.________ di Gesù pareva un pischello quando se ne va acchittato pei 8._________ a rimorchiare. Con una 9. _________ di maschi uguali a lui, tutti vestiti di bianco, scese giù alla 10._________ della Divina Provvidenza, dove alle nove Don Pizzuto gli fece la 11._______ e alle undici il Vescovo lo cresimò. Il Riccetto però aveva una gran prescia di tagliare: da Monteverde giù alla 12. _________ di Trastevere non si sentiva che un solo rumore di macchine.

Da “Cenere” di Grazia Deledda (1871 – 1936).

Inserisci gli aggettivi dati al posto giusto (felini, lucidi, obliqui, bella, sporgente, ricurve, pittoresco, rossa, inferiore, biancheggiante, orientale).

Cadeva la notte di San Giovanni. Olì uscì dalla cantoniera 1._______ sull’orlo dello stradale che da Nuoro conduce a Mamojada, e s’avviò pei campi. Era una ragazza quindicenne, alta e 2._______ , con due grandi occhi 3.________, glauchi e un po’ 4._______, e la bocca voluttuosa il cui labbro 5.______, spaccato nel mezzo, pareva composto da due ciliegie. Dalla cuffietta 6.______, legata sotto il mento 7.________, uscivano due bende di 8.________ capelli neri attortigliati intorno alle orecchie: questa acconciatura ed il costume 9._________, dalla sottana rossa e il corsettino di broccato che sosteneva il seno con due punte 10.________, davano alla fanciulla una grazia 11.___________.

Da “La misteriosa fiamma della Regina Loana” di Umberto Eco (1932 – 2016).

Declina al tempo e al modo giusto i verbi dati tra parentesi.

“E lei come si chiama?”

“Aspetti, ce l’ho sulla punta della lingua.”

Tutto (cominciare)1.______ così.

Mi ero come risvegliato da un lungo sonno, e però (essere) 2.______ ancora sospeso in un grigio lattiginoso. Oppure, non ero sveglio ma (stare) 3.______ sognando. Era uno strano sogno, privo di immagini, popolato di suoni. Come se non (vedere)4.______, ma udissi voci che mi raccontavano che cosa dovessi vedere. E mi raccontavano che non (vedere) 5.________ancora nulla, salvo un fumigare lungo i canali, dove il paesaggio (dissolversi) 6.__________. Bruges, mi ero detto, ero a Bruges, ero mai stato a Bruges la morta?

Ti segnaliamo alcuni siti dove puoi approfondire la tua conoscenza della letteratura italiana. Il primo ti sarà utile se vorrai farti un’idea dei periodi storici in cui normalmente lo studio della letteratura viene suddiviso. http://www.sapere.it/sapere/strumenti/studiafacile/letteratura-italiana.html

In questo secondo sito invece potrai trovare libri da ascoltare, ci sono anche classici della letteratura italiana ma non solo. E’ sempre utile ascoltare e lo puoi fare anche sei impegnato/a in piccole faccende.
https://www.libroaudio.it/

Vedi anche:

Giochiamo con la letteratura (Livello B2)

Advertisements