L’Opera italiana: La Traviata di Giuseppe Verdi. (Italian Level B1/B2).

La Traviata è una famosa opera di Giuseppe Verdi ispirata dal libro La Signora delle camelie, di Alexadre Dumas. La prima rappresentazione di quest’opera è avvenuta al Teatro La Fenice di Venezia, il 6 marzo 1853.

leggi e Coniuga i verbi tra parentesi al tempo giusto

Presente, passato prossimo, condizionale presente, congiuntivo presente, futuro composto, infinito.

Riassunto della storia:

(da http://parliamoitaliano.altervista.org/libiamo-ne-lieti-calici/)

Violetta Valery è una donna famosa nei salotti parigini per la sua dubbia moralità. Ella, infatti, (avere) ________ diversi amanti (“tutto è follia nel mondo ciò che non è piacer”) e ora è legata al barone Douphol, per questo la società la giudica. Un giorno (presentarsi) __________ Alfredo Germont e i due, Alfredo e Violetta, ballano fino a quando Violetta (sentirsi) ________ poco bene. Alfredo, in quel momento, le dice di essere innamorato di lei e Violetta gli (regalare) __________ una camelia dicendogli di tornare quando la camelia (appassire) ______________.

 Violetta ha paura di innamorarsi (“Saria per me sventura un serio amore?”) ma il sentimento che prova è più forte delle sue intenzioni.

Comincia così la storia d’amore tra Violetta e Alfredo e lei vende tutte le sue ricchezze per (riuscire) ___________ a vivere con lui. Ma i problemi economici spingono Alfredo a parlare con suo padre, Giorgio.

https://amzn.to/2XgbJAe

Giorgio Germont va da Violetta e la prega di lasciare Alfredo, perché la loro storia (rovinare) ________ la reputazione della sua famiglia e la sorella di Alfredo rischia di essere rifiutata dal futuro marito. Violetta non (volere) __________ ma alla fine accetta perché crede che (essere) ____________ la cosa migliore per Alfredo e la sua famiglia, torna dal barone Douphol e scrive ad Alfredo di dimenticarla.

Alfredo non sa niente di quanto è successo tra suo padre e la sua amata. Quando una sera incontra Violetta (“pietà gran Dio di me!”) per vendicarsi le lancia dei soldi davanti a tutti. La (trattare) ________ come una prostituta e lei disperata grida: “Alfredo, di questo cuore non puoi comprendere tutto l’amore!

Violetta sa di essere malata di tisi e che sta per morire. Il padre di Alfredo allora dice tutto al figlio che, saputa la verità, corre da Violetta. La donna è felice di vedere Alfredo. I due parlano dei giorni felici e sognano il futuro, ma ormai Violetta non (farcela) ________ più (“dunque fu delirio la credula speranza!”). La donna augura ad Alfredo di vivere felice, gli regala il suo medaglione e muore tra le sue braccia.

Domande di comprensione:

  1. Di chi si innamora Violetta?
  2. Chi intralcia la loro storia d’amore?
  3. Per quale motivo?
  4. Di quale malattia soffre Violetta?
  5. Come finisce la storia?

Qui puoi ascoltare forse il brano più famoso dell’opera [Atto I, scena 2]. Il brindisi Libiamo ne’ lieti calici è in tempo di valzer– Il libretto della Traviata fu scritto da Francesco Maria Piave. È intonato dai personaggi di Violetta (soprano), Alfredo (tenore) e dal coro imbottito di seconde parti (Flora, Gastone, il Barone, il Dottore, il Marchese)…

Luciano Pavarotti

Libiamo, libiamo ne’ lieti calici, (Alziamo.

che la bellezza infiora;

e la fuggevol fuggevol’ ora

s’inebrii a voluttà…

Leggi anche:

Caterina de’ Medici

L’anno di Leonardo

Booking.com

Rispondi