Ricette e pronomi: la caprese. (Italian level B1).

Eccoci di nuovo al nostro appuntamento con i pronomi diretti e indiretti praticati in cucina. Fa molto caldo in questi giorni in Italia quindi vi proponiamo la storia delle origini piatto più fresco e veloce da preparare.

La caprese

Inserite i pronomi mancanti: diretti e indiretti.

Il nome già 1/__ indica la provenienza. Si racconta, infatti, che la prima volta fu servita intorno agli anni ’20 presso l’Hotel Quisiana di Capri in occasione di una cena particolare organizzata per il fondatore del Movimento Futurista: Filippo Marinetti il quale, è risaputo, si accaniva contro la cucina tradizionale definendo la pasta “passatista di pesantezza”. Nel 1930 uscì il Manifesto Futurista che ha reso famosa e impopolare la lotta che Marinetti fece contro l’«alimento amidaceo» (la pastasciutta). Egli 2/__ riteneva colpevole di ingenerare negli assuefatti consumatori: «fiacchezza, pessimismo, inattività nostalgica e neutralismo… una palla e un rudere che gli italiani portano nello stomaco come ergastolani o archeologi».

Lasciando la storia da parte oggi la Caprese è sicuramene l’insalata estiva preferita dagli italiani: un piatto freschissimo che può essere presentato come antipasto.

Ingredienti

5 pomodori ramati maturi

2 mozzarelle di bufala

origano

olio d’oliva extravergine

Preparazione:

Tagliate i pomodori e la mozzarella a fette con lo stesso spessore. Nel piatto alternate una fetta di pomodoro a una di mozzarella. Sbriciolate sul piatto dell’origano, spolverate con sale e condite con un filo di olio.

I modi di servire la caprese sono tantissimi: potete creare una torretta per ciascun invitato, o metter3/__ su uno spiedino per un aperitivo.

Variante caprese al basilico

Tagliate pomodori e mozzarella e servite4/__ con un filo di pesto genovese tradizionale che renderà il piatto più sostanzioso

Gli chef di tutto il mondo non smettono mai di cercare modi per arricchire e personalizzare i piatti della tradizione. Qui 5/__ presentiamo una versione della caprese ancora più fresca dell’originale.

Tagliate a fette i pomodori, due pesche e la mozzarella di bufala: condite6/__ con semplice olio d’oliva, due gocce di aceto balsamico, qualche foglia di basilico fresco, sale e un pizzico di pepe!

Leggi anche:

Il pesto

La focaccia

Rispondi