Leonardo Fibonacci e il trapassato prossimo. (Livello d’italiano B1).

Oggi parliamo di Leonardo Fibonacci e torniamo ad affrontare il trapassato prossimo.

Fibonacci è stato un grandissimo matematico e tu?

Come te la cavi con i numeri? Sei brava/o come Fibonacci? Sei più brava/o nell’addizioni, moltiplicazioni, sottrazioni o divisioni?

3 + 2 = 5

1 x 0 = ….

10 x 10 = ….

500 : 10 = ….

–            Sai quando sono stati inventati i numeri? Dove?

……………………………………………………………………

Adesso leggi il testo che segue e, solo dopo averlo letto attentamente, prova a dargli un titolo.

Come lo intitoleresti?

                ………………………………………………………

  1. Era il 1226 quando a Pisa, in una gara, uomini appassionati al calcolo fecero una gara
per stabilire chi riusciva a calcolare più velocemente.
La domanda da cui si partiva era: «Quante coppie di conigli si ottengono in un anno (salvo i casi
di morte), supponendo che ogni coppia dia alla luce un’altra coppia ogni mese e che le coppie più giovani siano in grado di riprodursi già al secondo mese di vita?».  

2. La gara la vinse un pisano, Leonardo, conosciuto anche col nome paterno di filius Bonaccii o Fibonacci (figlio del Bonacci). Leonardo era figlio di un commerciante, che viaggiava spesso nel Mediterraneo, e si portava sempre dietro il figlio. Leonardo così aveva avuto la possibilità di
vivere nei paesi arabi e apprendere i principi dell’algebra, il calcolo, dai maestri di Algeri, a cui era stato affidato dal padre.  

3. Leonardo Fibonacci era arrivato ad una risposta così rapidamente che qualcuno
aveva creduto che il torneo fosse truccato: “Alla fine del primo mese si ha la prima coppia ed una
coppia da questa generata; alla fine del secondo mese si aggiunge una terza coppia, ma vi sono due
coppie in più, perché anche la seconda coppia ha cominciato a generare, portando il conto a 5 coppie, e così via”. Il ragionamento prosegue con la seguente progressione: 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89, 144, 233, 377, 610, 987, 1597, 2584, 4181, 6765, 10946, 17711, 28657, 46368, 75025, 12139
3… Con questo stratagemma era stato facile per il Fibonacci trovare la risposta esatta.  

4. Ogni nuovo numero è la somma dei due che lo precedono.  Si tratta della
prima progressione logica della matematica. Questa serie, oggi nota come
“numeri di Fibonacci” presenta alcune proprietà (la più importante delle quali è che se un
qualsiasi numero della serie è elevato al quadrato, questo è uguale al prodotto tra il numero che
lo precede e quello che lo segue, aumentato o diminuito di una unità).  

5.Negli anni seguenti Leonardo Fibonacci ha continuato a viaggiare e dalle sue esperienze è
nato il Liber Abbaci, un grande trattato che ha mostrato all’Occidente i misteri delle nove
“figure” indiane e del segno sconosciuto ai greci e ai latini, «quod arabice zephirum appellantur»,
che indica un numero vuoto come un soffio di vento: zefiro appunto, zefr, o zero.                                                                                           
(Testo riadattato da daphp.math.unifi.it)

EsercizioDomande di comprensione

1.Che tipo di torneo si è svolto a Pisa nel 1226?

……………………………………………………………………

2. Chi ha vinto la gara?

……………………………………………………………………

3. Come ha fatto a vincere?

……………………………………………………………………

4. Che cosa è il Liber Abbaci?

………………………………………………………………………

5. Che cosa è lo zero?

………………………………………………………………………

Esercizio: Rileggi il testo e sottolinea i verbi al passato indicativo (uno di essi è il trapassato prossimo). Quanti altri tempi verbali ci sono?

Ce ne sono 4 (quattro).

Esercizio: Colloca ognuno di loro nella riga corrispondente

Imperfetto: era, ………………

Passato prossimo: ha continuato, …………

Passato remoto: fecero, …………………….

Trapassato prossimo: aveva avuto, ……….

Booking.com

Leggi anche:

Il trapassato prossimo

Dante e il passato prossimo

La leggenda dell’innamorata

Rispondi