Il trapassato prossimo. Forma e uso. (Livello d’italiano B1).

Il trapassato prossimo indica, nel passato, un’azione che si è conclusa, o è avvenuta, prima di un’altra.

Quindi in un arco temporale il trapassato prossimo (raramente anche detto piuccheperfetto) indica un’azione accaduta prima di un’azione espressa al passato prossimo (perfetto) o all’imperfetto.

Il trapassato prossimo si forma con limperfetto indicativo degli ausiliari avere o essere in accostamento con il verbo da coniugare, volto alla forma del participio passato.

essereavere+participio passato
eroavevoandata/o – mangiato
eriaveviandata/o – mangiato
eraavevaandata/o – mangiato
eravamoavevamoandate/i -mangiato
eravateavevateandate/i – mangiato
eravamoavevamoandate/i – mangiato
infinitoimperfetto p. prossimotrapassato prossimo
andareio andavoio sono andata/oero andata/o

credere:

decidere:

dire:

fare:

sapere:

tornare:

venire:

vincere:

Esercizio. Declina i verbi tra parentesi al trapassato prossimo.

1. Scusa Marco, se non ti ho salutato subito ma non ti (riconoscere) avevo riconosciuto con quel cappello in testa.

2. Finalmente hai capito che Sandra ci (mentire) ……………………. sul suo passato.

3. Non posso venire alla tua festa perché quando mi hai dato l’invito, (prendere) ……………….. già ………………….. un impegno.

4. I ladri (svuotare) ………………. già ………………… l’appartamento quando Maria è arrivata a casa.

5. Ci è piaciuto molto lo spettacolo: non (vedere) ………………. mai ……………….. niente del genere prima d’ora.

6. Loro non sono venuti alla riunione perché (capire) ……………………….. male da data.

7. In realtà quando Sandro è uscito con Maria, (lasciarsi) ………………….. già ……………………. con Paola.

8. Scusami, non volevo colpirti ma non ti (vedere) …………………….

9. Ieri l’insegnante ha spiegato nuovamente le equazioni perché non le (capire) …………… bene.

10. Quando siamo è andati a pagare il conto, mio marito si è accorto che (lasciare) ………………………………il portafogli a casa.

Nota: Gli avverbi come:

appena, ancora, già, mai, sempre

˃ si posizionano (spesso) tra l’ausiliare e il verbo:

     Era già partito

Aveva sempre avuto molti amici prima di trasferirsi.

Esercizio. Forma delle frasi usando gli avverbi appena, già, ancora, sempre e mai come nell’esempio.

  1. Quando hai chiamato, avevo appena saputo la notizia.
  2. Non ………….mai ……………………
  3. …………………già.…………………….
  4. Avevo sempre ………………………
  5. ……………ancora……………………..
Esercizio. Coniuga i verbi tra parentesi alla giusta forma: trapassato prossimo, passato prossimo o imperfetto

Ieri Stefano (sentirsisi è sentito male quando ha capito che Maria (vendereaveva venduto la loro macchina.

Incredibile: ieri sera quando (arrivare) ……………….. a casa, mio marito (preparare) ……………….. già ……………….. la cena!

Finalmente sono stata da Marco: non l’……………….. ancora ……………….. (vedere) dopo l’operazione che (avere) ……………….. in agosto.

Maria (avere) ……………….. sfortuna con i suoi due mariti precedenti, quindi (decidere) ……………….. di rimanere da sola per il resto della sua vita.

Questa volta George Clooney (rimanere) ……………….. a Como solo pochi giorni! Ma l’anno precedente ci  ………………… (rimanere) ……………….. per due mesi.

Quando (essere) ……………….. piccolo in quella casa (abitare) ……………….. mia zia, prima ci ……………….. (abitare) i miei nonni per un lungo tempo.

Mi dispiace, non (potere) ……………….. parlare con tua moglie, perché quando sono arrivata ……………….. già ……………….. (andare) via.

Lo hanno elogiato perché ……………….. (comportarsi) molto bene.

Ieri (incontrare) ……………….. per strada quella bellissima ragazza che ………………… (conoscere) ………………… alla tua festa di laurea qualche mese fa.

Non ci crederai ma ieri sera, per la prima volta, (guardare) ……………….. La vita è bella. Non lo (vedere) ……………….. mai ……………….. prima.

Booking.com

Leggi anche:

Essere o avere?

Leonardo Fibonacci e il trapassato prossimo

Rispondi