Conoscere i sinonimi e i contrari di una parola è fondamentale per non incorrere nella tentazione di ripetersi.

I sinonimi e i contrari di una parola ci aiutano ad arricchire il nostro lessico e la loro conoscenza è indispensabile quando desideriamo creare un testo vario e piacevole da leggere.

Ma attenzione sinonimo non significato uguale, significa più propriamente ‘termine che in alcuni contesti può sostituirne un altro, a seconda di quello che vogliamo dire e come’.

Ogni termine ha una sfumatura particolare ed è bene che la sappia riconoscere se non voglio commettere l’errore di dare al mio testo un significato diverso da quello che avevo in mente.

Per esempio sentire e ascoltare non si possono ritenere sinonimi esatti, perché tutti coloro che sono dotati dell’udito, sentono i rumori e le voci del nostro ambiente, ma ascoltano con attenzione soltanto quelle che gli interessano.

C’è una differenza, quindi, che è bene conoscere perché dire a una persona “Ti sento, parla” è abbastanza diverso da dire “Ti ascolto”.

Lavorare in classe con gli studenti sui sinonimi e i contrari è particolarmente importante. Avere un lessico ricco ci dona sicurezza e completare un ciclo di studi con una quantità ampia di vocaboli deve essere il nostro obiettivo.

Ne vediamo qualcuno insieme? Proviamo a descrivere la ragazza della foto? Quali aggettivi useresti?

Sinonimi e contrari
Photo by Ali Pazani on Pexels.com

SINONIMICONTRARI
bellabrutta
robustaesile – gracile
sgraziataarmoniosa
altabassa
enormeminuta
fortedebole
massiccia-grassasottile – magra

E come sono i suoi occhi?

grandipiccoli
furbiingenui
espressivineutri
chiariscuri
cattivibuoni
tristiallegri

 Ti viene in mente qualche altro aggettivo per descrivere questa immagine? scrivilo e accanto scrivi un aggettivo con significato simile (un sinonimo) e un aggettivo che significa il contrario.

Se non ti viene in mente niente consulta uno dei tanti dizionari online a tua disposizione: http://trovami.altervista.org/en/sinonimi

Piano piano anche tu potrai scrivere come Umberto Eco 🙂

«E’ ritenuto bello ciò che è carino, piacevole, attraente, gradevole, avvenente, delizioso, armonico, meraviglioso, delicato, grazioso, leggiadro, incantevole, magnifico, stupendo, affascinante, eccelso, eccezionale, favoloso, fiabesco, fantastico, magico, mirabile, pregevole, spettacolare, splendido, sublime, superbo». E dare alla tua idea di bello un significato più preciso!

Continua a studiare la lingua italiana con i nostri libri: Leo B1

 Leggi anche:

Il verbo fare

Booking.com