I verbi fraseologici aspettuali esprimono il modo in cui l’azione si sviluppa nel tempo.

I verbi fraseologici sono seguiti da un verbo all’infinito o, più raramente, da un gerundio, con i quali compongono delle perifrasi (= espressione formata da un insieme di parole che sostituisce un unico termine). Per questo motivo si chiamano verbi fraseologici.

Es: sto per uscire

In questa frase il verbo stare qualifica il verbo all’infinito. Ci dice, in pratica, che l’azione non si svolge nel presente ma in un futuro molto vicino. Sto per quindi modificano l’aspetto del verbo uscire.

Le perifrasi fraseologiche possono esprimere:

  • l’imminenza di un’azione: accingersi a, essere sul punto di, essere lì per, stare per. Esempi: Stavo per chiamarti Mi accingo a partire
  • l’inizio di un’azione: iniziare a, cominciare a. Cominciavo a preoccuparmi. Ha iniziato a studiare inglese
  • lo svolgimento di un’azione. I verbi progressivi indicano lo svolgimento, la frequenza e la continuità di un’azione: stare+gerundio, andare+gerundio, venire+gerundio. Sto leggendo un libro bellissimo. La folla andava crescendo.
  • la continuità di un’azione. Sono perifrasi che si formano con i verbi durativi come: continuare a, seguitare a, insistere a, ecc...: Continua a dire bugie. Insiste a chiedere aiuto.
  • la conclusione di un’azione si forma con i verbi conclusivi: finire di, smettere di, cessare di. Mario ha finalmente smesso di fumare. Finisco di riordinare a vengo con te.

Esercizio: Indica se i seguenti verbi fraseologici esprimono un’azione imminente, iniziale, in svolgimento, continuativa o finale.

  1. Il film è sul punto di iniziare.
  2. I ragazzi stanno facendo i compiti.
  3. La Prof. continua a chiedere l’impossibile.
  4. Gianna ha cominciato a lavorare in banca.
  5. La situazione sta per cambiare.
  6. I ragazzi insistono a chiedere la pausa.
  7. Lucio non smette di telefonare. Come mai?
  8. Finisco di mangiare e vi raggiungo.
  9. La febbre va diminuendo lentamente.
  10. Carla era lì per raccontare tutto!

Rispondi