Concentriamoci sulle cose belle, pensiamo all’arte e all’amore.

Per passare questo periodo di quarantena, continuiamo i nostri viaggi virtuali e parliamo d’arte e di amore perché è necessario distrarsi un po’ dalla cronaca quotidiana. Oggi parliamo dell’amor sacro e dell’amor profano visto con gli occhi di un giovane Tiziano Vecellio.

Il dipinto si trova a Roma, alla Galleria Borghese. Amor sacro e amor profano racchiude l’armonia della bellezza di un sentimento complesso e come il pittore, appena venticinquenne, lo ha immaginato.

Guarda il video e completa il testo che segue (mancano alcuni aggettivi qualificativi).

E’ primavera inoltrata siamo nel 1514 nella fiorente Venezia. Niccolò Aurelio, 1._________ segretario del Consiglio dei Dieci organo giudiziario della Serenissima, come viene chiamata Venezia, annuncia le sue prossime nozze con Laura Bagarotto.

La ghiotta notizia di queste nozze d’amore, è al centro dei pettegolezzi; tutti ne parlano, è l’evento del momento. Nicccolò Aurelio vuole un regalo davvero 2.________ per la sua amata Laura e cerca qualcuno in grado di interpretare i suoi sentimenti e le sue intenzioni. Cerca un dono di grande valore che sia ovviamente bellissimo ma anche pieno di significato.

Tiziano è il genio che fa al caso suo e concepisce un dipinto in cui il messaggio dell’amor e sacro e dell’amor profano si mescolano e si fondano insieme con il concetto del matrimonio come coronamento di un sogno d’amore, è 3.__________ e inequivocabile.

Ogni angolo del dipinto è teso a sprigionare amore e sensualità e ogni elemento dell’4.___________ composizione emana una sensazione di piacere.

Amor sacro e amor profano di Tiziano. Lezioni d'italiano online.

La ragazza seduta alla sinistra incarna alla lettera l’ideale di massima bellezza in voga nella cultura del ‘500 e molto 5._________ da Tiziano

E’ una giovane donna dalle forme morbide e 6.____________, con dei lunghi capelli rossi e dei grandi occhi chiari, ha un colorito sano e una coroncina di fiori. Che sia la sposa stessa?

Sebbene sia probabile che anche Laura avesse forme morbide e colori chiari, gli studiosi ritengono che questa fanciulla sia una modella che Tiziano usò anche in altri dipinti. Non la sposa stessa quindi, ma una sposa ideale , simbolica, 7.__________, il cui sguardo è rivolto verso il pubblico come a volerlo rendere partecipe.

Sulla parte destra della tela c’è una radiosa figura femminile seminuda che rivolge il suo sguardo alla fanciulla sul lato 8.___________.

La presenza di un Cupido tra loro, suggerisce che si tratti proprio di Venere.

Che non è solo dea della bellezza ma anche tenutaria di moltissime virtù umane, dispensatrice di pace e buona consigliera.

Le due figure femminili nel dipinto risultano simili in volto, a tratti sembrano quasi essere la stessa persona anche se certamente Venere ha un’espressione sicura e 9._____________ mentre la sposa tradisce una certa ingenuità e inquietudine. Venere incarnazione dell’amor sacro, tiene nella sua mano una lampada ardente, simbolo cristiano delle vergini savie che attendono il ritorno dello sposo con un lume 10.____________.

Oltre al valore simbolico del rosso, del bianco delle stoffe che le donne vestono, o non vestono nel caso di Venere. l’effetto cromatico che producono è davvero 11._________, entusiasmante, la sapienza con cui sono accostati è estremamente raffinata. I toni di rossi, il panneggio del tessuto., insieme alle ombre, alla lucentezza e alla morbidezza sono 12.__________.

Del resto il termine rosso tiziano testimonia l’apprezzamento dell’abilità del grande maestro.

Domande di comprensione.

  1. Per quale speciale occasione Tiziano ha dipinto il quadro?
  2. Chi rappresenta la figura sulla sinistra?
  3. E chi quella sulla destra?
  4. Perché è presente anche Cupido nel quadro?

Esercizio. Scrivi una frase per ogni aggettivo qualificativo che hai trovato.

join.booking.com

Leggi anche:

La modella del Rinascimento