Lo dicevano anche gli antichi.

L’aglio fa bene e, come dicevano anche gli antichi, è l’elisir di lunga vita. E’ l’antibiotico naturale per eccellenza. E’ un ottimo antinfiammatorio, agisce contro l’ipertensione, contiene il colesterolo nel sangue, cura la bronchite cronica, la tosse e i disturbi epatici (del fegato).

Nelle ricette antiche l’aglio ricorre spesso come vermifugo, ciò significa che è in grado di agire contro i parassiti intestinali. Questo accade perché, dopo essere stato ingerito, le sue notevoli proprietà antibatteriche rimangono intatte nello stomaco.

Non a caso l’aglio vanta una storia nobile e illustre che lo vede addirittura presente nelle funzioni regali dei re di Francia in quanto simbolo di energia che allontana il male e che fa scaturire dalla bocca del sovrano sentenze improntate alla giustizia e all’equità.

La medicina moderna lo considera preventivo del cancro alla prostata. Inoltre tra le molte proprietà salutari è consigliato contro mal di testa, infezioni e malattie cardiovascolari, ma soprattutto è indicato come disinfettante dell’intestino in quanto svolge un’efficace azione antibatterica intestinale. 

Come assumerlo?

La dose consigliata di aglio crudo al giorno è di 4 grammi, poco più di uno spicchio. Certamente l’aglio non lascia un buon odore ma se ingerito insieme a un bicchiere di limonata o una mela, la situazione migliora notevolmente.

Altrimenti è possibile trovare le stesse proprietà in pillole e pasticche a base di aglio facilmente reperibili in commercio.

L’aglio fa bene anche alla pelle e alle unghie.

L’allicina, il principio attivo dell’aglio, è ottima anche contro brufoli, acne, punti neri. Per combattere un brufolo per esempio, basta tagliare un pezzo di aglio e sfregarlo sulla parte interessata.

Lo stesso accade con le unghie; se sono ingiallite o deboli, è possibile strofinarci mezzo spicchio tutti i giorni per aiutarle a sbiancare e a ritornare più forti. L’aglio, infatti, lo ripetiamo, è un grande alleato per combattere infezioni e funghi.

L’aglio in cucina.

Il modo migliore per sfruttare le proprietà curative dell’aglio è mangiarlo crudo. Ma l’aglio è importante anche in cucina. Nella cucina italiana, infatti, è un ingrediente immancabile. Rende i cibi più saporiti.

Abbiamo numerose ricette che lo vedono proprio protagonista, come ad esempio gli spaghetti aglio, olio e peperoncino, un piatto semplice ma decisamente gustoso e famosissimo.

L'aglio fa bene alla salute.

Nella pizza si rivela un ingrediente delizioso, come nella marinara con pomodoro e aglio. E come dimenticare le semplici e gustose bruschette che cambiano decisamente carattere se il pane viene prima strofinato con uno spicchio di aglio crudo. Ma l’aglio va bene anche nelle zuppe o nella cottura del pesce. Insomma, nella sua semplicità l’aglio è davvero un elemento che non può mancare nella vostra cucina.

Rispondi alle domande:

A cosa fa bene l’aglio?

Perché viene usato anche in cosmesi? In quali casi?

Scrivi una ricetta che richiede l’uso dell’aglio?

Scrivi un altro cibo che fa bene alla salute e cerca di spiegarne le proprietà.

Leggi anche:

Ridere fa bene alla salute