Un vino straordinario.

Il Sassicaia nasce a Bolgheri, una bellissima località tirrenica in provincia di Livorno, e precisamente nella Tenuta San Guido.

Intorno agli anni ’50 Mario Incisa della Rocchetta, di Asti, studia agronomia presso l’Università di Pisa dove un giorno conosce Clarice della Gherardesca. Poco dopo si sposano e Clarice porta in dote diversi ettari di terra che si trovano proprio sulle colline di Bolgheri.

Mario Incisa della Rocchetta sogna di produrre un grande vino, un vino come il Bordeaux francese. A Bolgheri, nei terreni della dote, inizia a piantare le barbatelle di Sauvignon. Le prime vendemmie non sono entusiasmanti ma Mario è testardo e continua a lavorare e a studiare: adotta tecniche francesi.

Il Sassicaia a Bolgheri.

Nel 1962 comincia a intravedere una potenzialità nel suo prodotto e nel 1964 il Marchese decide di chiamarlo Sassicaia. E’ nel 1968 che introduce la stella sull’etichetta che è l’emblema della famiglia.

Poco dopo entra nelle cantine della Tenuta San Guido un promettente enologo: Tachis. Egli porta con sé una ventata di novità e di tecnologia che trasformano questo vino in uno dei migliori al mondo.

E’ in questi anni che il Sassicaia smette di essere prodotto solo per familiari e amici ed entra nel mercato. Ha subito un grandissimo successo. Nel 1974 la critica lo definisce: “un vino straordinario”.

Nel 1978 vince un concorso internazionale ed è una novità assoluta per quel tempo: per la prima volta un vino italiano batte un vino francese!

Annate particolarmente importanti per il Sassicaia sono quelle del 1985, 2009, 2012 e 2015 anno in cui è stato riconosciuto il miglior vino.

BOLGHERI SASSICAIA DOC 2014 TENUTA SAN GUIDO LT 0,750

Il Sassicaia ha aperto la strada ai famosi vini toscani. Oggi a Bolgheri si producono molti di vini di qualità

Guarda il video e completa il testo scritto sotto:

.

Amici, venite con me! Il privilegio di camminare all’1._______ della barricaia di Sassicaia è unico. Non si può prenotare neanche telefonando 2._______ prima.

E allora guardate: è meraviglioso! E 3.________ anche il profumo che si sente è unico: il legno sapientemente 4._______; alcune barrique nuove ma soprattutto le barrique già passate che 5._______ legno ma non troppo perché noi amiamo la freschezza del Cabernet Sauvignon, l’abbraccio del Cabernet Franc.

E poi camminare qui, guardate, credo che sia un’6.________ unica.

Booking.com

Leggi anche:

Il vino è la poesia della terra