Cookie Policy I nomi che finiscono in -e. In italiano. - Italianclassinitaly
Ven. Lug 1st, 2022

I nomi in -e.

I nomi che finiscono in –e possono essere maschili o femminili. Per capire il genere è necessario controllare l’articolo:

la legge – la canzone – la stazione – sono nomi singolari femminili

il giudice – il padre – il leone – sono nomi singolari maschili

I nomi che al singolare terminano in -e, passando al plurale, cambiano la desinenza in -i, sia se sono maschili sia se sono femminili.

la chiave – le chiavi

lo studente – gli studenti

la colazione – le colazioni

ATTENZIONE: Generalmente sono sempre femminili i nomi che finiscono in -ione, -ice, -ie

l’informazione, la professione, l’attrice, la lavatrice, la specie

  • mentre sono generalmente maschili i nomi che finiscono in -ore, -one, -ale, -ile

l’attore, il colore, il maglione, il giornale, il cotone, il pontile, il canile ecc…

I nomi che terminano in -ie generalmente sono invariabili (la serie – le serie) eccetto nei seguenti 3 casi:

la moglie – le mogli

la superficie – le superfici

l’effigiele effigi

In ogni modo, come detto, i nomi che finiscono in -ie sono tutti di genere femminile.

Esercizio: Scrivi accanto al nome se è maschile o femminile.

animale – maschile

corrente –

mare –

fiume –

pesce –

carne –

cane –

classe –

fronte –

informazione –

pane –

paese –

abitudine –

pronome –

bracciale –

Adesso ascolta il podcast e controlla se hai fatto bene l’esercizio.

Ascolta “Nomi che finiscono in-e” su Spreaker.

Leggi anche:

Nomi variabile e invariabili

2 pensiero su “I nomi che finiscono in -e. In italiano.”
  1. Buongiorno, Pier Carlo!

    Grazie mille per il tuo interessante commento!

    Ben ankarada ogrettim, Italyan kultur merkezinde 🙂
    Sen mi? Neredesin?

  2. https://languageclassinitaly.com/2020/08/24/i-nomi-che-finiscono-in-e/

    Buongiorno,
    Nell’esercizio le parole “corrente” e “fronte” sono indicate come femminili ma sfugge che queste possono essere anche maschili.

    Oltre alla corrente [del fiume], ci sono i correnti [longitudinali] che sono elementi costruttivi dello scafo di una nave.

    La fronte (anatomia) può diventare il fronte [opposto] in cui ci si trova o su cui si va (purtroppo) per combattere una guerra.

    Saluti
    Pier Carlo

    P.s. ho visto su LinkedIn che parla anche il turco… Gerçekten mi? Nerede öğrendiniz?
    Saluti da un italiano in Turchia 🙂

Rispondi