Oggi si celebra la giornata nazionale degli alberi.

Oggi, 21 novembre, in Italia si celebra la giornata nazionale degli alberi. Una ricorrenza istituita per legge nel 2013.

La data coincide con il giorno che segna l’avvio della nuova stagione agronomica (21 novembre 2020 – 21 marzo 2021) con la quale riprende Forestamila campagna di Forestazione nel Comune di Milano e nella Città Metropolitana di Milano.

L’ambizioso progetto ha l’obiettivo di piantare 3 milioni di alberi entro il 2030 sul territorio della Città metropolitana di Milano.

Piantare anche solo un albero è un gesto di fiducia nel domani – commenta il Sindaco di Milano Giuseppe Sala – è un investimento nel futuro dei nostri quartieri, dei nostri Comuni e del nostro Paese. Per questo motivo, in un anno particolarmente difficile a causa dell’emergenza sanitaria in corso, la Giornata Nazionale degli Alberi e l’avvio della nuova stagione agronomica acquistano un valore ancora più profondo”.

A Milano oggi abbiamo superato i 500mila alberi, un traguardo importante che ci spinge a fare ancora meglio e ancora di più – aggiunge l’assessore all’urbanistica. – Quest’anno pianteremo quasi 28mila piante, entro febbraio sarà completato il parco Adriano. A breve, inoltre, aprirà il nuovo giardino di viale Crespi e inaugureremo Sant’Agostino, dove quasi 100 nuovi alberi hanno cambiato il volto della piazza”.

Ma come nasce l’idea di dedicare una giornata agli alberi?

La Giornata degli alberi è stata varata come conseguenza del Protocollo di Kyoto (1997). Il trattato internazionale presentato per il contrasto del surriscaldamento globale fu sottoscritto da più di 180 paesi nella città giapponese.

Tra le atre proposte invitava ad adottare questa iniziativa a livello nazionale per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del patrimonio arboreo e boschivo dei vari paesi.

Quest’anno Legambiente ha lanciato una campagna social che invita il pubblico a piantare un seme a casa o un albero nel proprio giardino e condividere una foto a testimonianza dell’adesione alla campagna.

“Soprattutto in un momento difficile come questo – scrive l’ente – bisogna restare connessi alla natura e prendersi cura di lei per il bene del pianeta e di tutti gli esseri viventi che lo abitano”.

Ti va di partecipare anche tu? Pianta un seme e osservalo crescere!

Leggi anche:

Per fare un albero ci vuole un fiore.