Cookie Policy Parola x parola. Una al giorno: Acqua! -
parola x parola

Origine, significato, uso e modi di dire per la parola: acqua.

Parola x parola, vediamo da vicino il significato, l’origine, i modi di dire e molto altro su una parola specifica. Iniziamo con la parola: acqua.

Significato: Liquido trasparente, inodore, insapore e incolore, azzurrognolo se in grandi masse, costituente fondamentale degli organismi; è un composto di idrogeno e ossigeno, presente in natura.

Osservando il pianeta terra ci accorgiamo che la gran parte della superficie terrestre è ricoperta di acqua, precisamente si tratta di circa i 3/4 della superficie terrestre.

La maggior parte di quest’acqua è salata, circa il 97%, perché è salata l’acqua degli oceani e dei mari.

Il sale presente in queste acque deriva dalla disgregazione delle rocce che si trovano sui fondali oceanici e marini. Però non tutti i mari sono salati allo stesso modo, dipende dalla grandezza, dai fiumi che vi immettono acqua e dal clima perché nelle zone molte calde il calore causa l’evaporazione dell’acqua e fa aumentare la sua salinità.

Il mare più salato del mondo è il Mar Rosso.

Parola x parola: acqua

L’acqua che non è salata si dice acqua dolce e la troviamo nei ghiacciai e alle calotte polari, nei laghi, nei fiumi e nei torrenti.

L’origine della parola acqua, la sua etimologia.

L’etimologia della parola acqua si ricollega alla radice indoeuropea ak- = piegare. La stessa radice è presente nel sanscrito ak-na = piegato e, con uno scambio di suoni fra c, p e f , nel sanscrito ap = succo, acqua e nello zendo afs = umore, acqua. Infine, abbiamo il latino aqua che si avvicina moltissimo al lemma italiano. Per sintetizzare: acqua come sostanza che si piega, si adatta, assumendo la forma di ciò che la contiene e al contempo che rende più facilmente atti alla piegatura alcuni materiali che ne venissero a contatto per un sufficiente periodo di tempo.

L’acqua è sempre stata una risorsa preziosa ed indispensabile per la vita dell’uomo e di ogni essere vivente. Solo dove c’è acqua c’è vita nell’universo conosciuto.

Spesso però è anche il simbolo della fine, della morte. L’acqua è l’elemento della morte giovane e bella, della morte fiorita. Per tutte le sue caratteristiche e proprietà, l’acqua è sempre stata oggetto di ispirazione per i poeti di ogni nazione.

I fiumi: testo

Cotici, il 16 agosto 1916

Mi tengo a quest’albero mutilato
Abbandonato in questa dolina
Che ha il languore
Di un circo
Prima o dopo lo spettacolo
E guardo
Il passaggio quieto
Delle nuvole sulla luna

Stamani mi sono disteso
In un’urna d’acqua
E come una reliquia
Ho riposato

L’Isonzo scorrendo
Mi levigava
Come un suo sasso
Ho tirato su
Le mie quattro ossa
E me ne sono andato
Come un acrobata
Sull’acqua

Mi sono accoccolato
Vicino ai miei panni
Sudici di guerra
E come un beduino
Mi sono chinato a ricevere
Il sole

Questo è l’Isonzo
E qui meglio
Mi sono riconosciuto
Una docile fibra
Dell’universo

Il mio supplizio
È quando
Non mi credo
In armonia

Ma quelle occulte
Mani
Che m’intridono
Mi regalano
La rara
Felicità

Ho ripassato
Le epoche
Della mia vita

Questi sono
I miei fiumi

Questo è il Serchio
Al quale hanno attinto
Duemil’anni forse
Di gente mia campagnola
E mio padre e mia madre.

Questo è il Nilo
Che mi ha visto
Nascere e crescere
E ardere d’inconsapevolezza
Nelle distese pianure

Questa è la Senna
E in quel suo torbido
Mi sono rimescolato
E mi sono conosciuto

Questi sono i miei fiumi
Contati nell’Isonzo

Questa è la mia nostalgia
Che in ognuno
Mi traspare
Ora ch’è notte
Che la mia vita mi pare
Una corolla
Di tenebre

Giuseppe Ungaretti

Parola X parola, modi di dire con “acqua”.

Acqua in bocca

Lo diciamo quando parliamo di qualcosa che non vogliamo che si sappia in giro, possiamo dire: “Acqua in bocca!”= Non dirlo a nessuno.

Acqua a catinelle

Piove a dirotto, scende acqua a catinelle. Proverbio: cielo a pecorelle acqua a catinelle.

Acqua e sapone

Si dice di una ragazza, o di una donna, che non usa cosmetici, di viso e di aspetto semplice, bellezza naturale.

All’acqua di rose

L’acqua di rose è molto delicata quindi fare qualcosa all’acqua di rose significa agire con una certa superficialità.

Avere l’acquolina in bocca

Quando pensi a un piatto o senti un odore particolarmente buono e vorresti mangiarlo, quello è il momento in cui hai l’acquolina in bocca.

Buttare acqua sul fuoco

C’è una una situazione molto difficile, forse un litigio “buttare acqua sul fuoco” significa cercare di spengere l’incendio o fare il possibile per trovare una soluzione.

Come bere un bicchiere d’acqua

Un’azione estremamente semplice che sanno fare tutti. Questa espressione indica quindi una cosa che tutti sono in grado di fare, anche i bambini.

Come due gocce d’acqua

Due gocce d’acqua sono uguali, identiche, e questa espressione è usata per dire che due persone o due cose si assomigliano molto.

Come un pesce fuor d’acqua

Ci sentiamo così quando ci troviamo in una situazione che non ci è familiare, che è lontana dalle nostre abitudini e nella quale ci sentiamo davvero scomodi, come un pesce fuor d’acqua.

Essere con l’acqua alla gola

Trovarsi in una situazione molto difficile da cui sembra impossibile uscire.

Gettare l’acqua sporca con il bambino dentro

Non differenziare le cose, non saper distinguere il positivo dal negativo, e buttare via tutto quello che è stato fatto fino ad ora.

Leggi anche:

Modi di dire con frutta e verdura

Rispondi