Cookie Policy Larderello e la geotermia. Che cos'è? Video B2. -

Il primo impianto geotermico del mondo si trova in Toscana.

Si trova al centro della Valle del Diavolo, chiamata così proprio per la presenza di soffioni boraciferi e geyser. Larderello, è un piccolo paese nel comune di Pomarance (PISA), dove per la prima volta al mondo si è iniziato a sfruttare l’energia geotermica, ovvero il calore che fuoriesce dalla terra, per produrre elettricità.

Lardarello

Le acque termali toscane erano conosciute e usate già in tempi antichissimi dai romani. Poco lontano dal luogo che oggi si chiama Larderello, a Monterotondo Marittimo, nel 1777 era stato scoperto l’acido borico.

L’8 maggio 1818 sempre in quella zona della Toscana, il giovane ingegnere e imprenditore Francesco Giacomo Larderel, di origini francesi, avvia i lavori per realizzare il suo grande sogno: Il primo impianto al mondo per estrarre l’acido borico dal vapore geotermico e così produrre boro a scopi chimici e farmaceutici.

Qualche decina di anni dopo un aristocratico toscano, Piero Ginori Conti, sposa Adriana di Larderel, nipote dell’ ingegnere ed industriale francese.

Ginori Conti prosegue e implementa il lavoro iniziato da Francois de Larderel: Parallelamente all’estrazione del boro comincia ad utilizzare il vapore naturale per produrre energia elettrica.

La data che apre la strada alla geotermia è il 4 luglio 1904.

Quel giorno il principe Piero Ginori Conti accende cinque lampadine grazie ad una dinamo utilizzando il vapore che ha origine nelle zone più profonde della terra.

Il sistema migliora velocemente tanto da arrivare, nel 1916, alla distribuzione in tutta la zona circostante il paesino di una produzione di elettricità di 2750 kW e per quell’epoca sono davvero tanti. Questi risultati mostrano al mondo il valore industriale dell’energia geotermica e segnano l’inizio di una forma di sfruttamento, che è ora diffuso in molti paesi.

Oggi, dopo più di 100 anni, Larderello ha un altro primato: è il più antico complesso geotermico del mondo e coi suoi 34 impianti da 722 megawatt di potenza, produce il 10% dell’energia geotermica mondiale, con un ammontare di 4800 GWh annui, dando energia ad un milione di case italiane.

Ma che cos’è la geotermia? Guarda il video e completa il testo sotto:


Come possiamo usare il calore della terra?

L’energia della terra, o energia geotermica, è il calore 1.___________ dal nostro pianeta che al suo interno è tutt’altro che freddo e terroso ma è un ribollire continuo di magma che vediamo 2._________ durante le eruzioni vulcaniche.

Questo calore si diffonde dal nucleo fin verso la crosta terrestre, cioè dove 3.__________ noi, e scalda il terreno sotto i nostri piedi: Ogni mille metri di profondità, la temperatura aumenta di 30 gradi.

Fu un signore toscano Ginori Conti a costruire nel 1904 il 4._________ impianto capace di catturare quest’energia e trasformarla in elettricità.

Il funzionamento è lo stesso di oggi e si basa su un 5.___________ molto semplice: Se metti un corpo caldo vicino a uno più freddo entrambi scambiano il proprio 6.____________ fino a raggiungere una temperatura media. Così facendo si costruiscono impianti nei quali viene fatta passare dell’acqua in tubi che scendono molti metri sotto terra.

L’acqua assorbe il colore che c’è in 7.________ che è gratuito ed è continuo e si trasforma in vapore che risale verso l’impianto ad alta pressione. Quando torna in 8.___________ questo vapore viene usato per muovere una turbina che trasforma il movimento in elettricità.

Il nostro mondo è pieno di energia pulita anche sotto i nostri piedi!

Rispondi alle domande:

Dove si trova Larderello?

Chi ha costruito il primo impianto geotermico?

Quando?

Leggi anche:

Come azzerare i rifiuti

Rispondi